2 giugno 2014: ricordo di Manuele Braj, carabiniere scelto ucciso in Afganistan-http://www.2duerighe.com/sparolando-divagazioni-di-costume/29976-2-giugno-2014-ricordo-di-manuele-braj-carabiniere-scelto-ucciso-in-afganistan.html

Ascoltavo poc’anzi la trasmissione “PORTA A PORTA” e si parlava dell’arma dei carabinieri e sono davvero arrabbiata: bisogna aspettare questa data per parlarne?
Perché non lo si fa più spesso?
Perché si aspettano queste ricorrenze o la morte di questi “NOSTRI FIGLI “per farlo?
Sono una delle tante mamme italiane di questi nostri eroi che in Italia e altrove fanno il loro dovere con coraggio e sprezzo del pericolo. Mio figlio di missioni di Pace ne ha fatte 12 ed io mi sono ammalata di cuore e ho avuto un ictus, mio figlio mi ha sempre detto” tranquilla mamma, qui va tutto bene”.
Nessuna mamma, nessuna moglie sentirà MAI dire dal proprio figlio, dal proprio sposo “qui è pericoloso e ogni attimo rischiamo di rimetterci la vita”.
Chi ha un congiunto in missione si sentirà dire sempre che deve farlo per amore di genti che subiscono sorprusi e violenze, che hanno bisogno di aiuto, che non hanno nulla e che loro partono per dare un filo di speranza e un aiuto concreto a gente disperata e sola.
Manuele era anche lui uno di questi giovani carabinieri che amava il suo lavoro , che era partito con la gioia nel cuore e tanta speranza di fare il suo dovere che era quello di cui anche io ho sentito troppe volte parlare.
Manuele, salentino e amico di mio figlio stava per partire per la sua missione, veniva a trovarci ogni volta che scendeva giù da Gorizia e ci chiedeva se volevamo mandare qualcosa a nostro figlio, al suo amico Gigi e ogni volta si stracaricava la macchina, anche quando dicevamo  – basta, la macchina è troppo piena, devi portare su anche le tue cose – e lui sempre – no,tranquilli ci va, ci va in macchina.
L’ultima volta che è venuto a trovarci è stata pochi giorni prima della sua morte in Afganistan, mi aveva detto che partiva tra due giorni ed io, che sentivo anche lui come fosse mio figlio, gli avevo detto – Manu, non andare, è così pericoloso essere li, ti prego, rinuncia.
Lui guardandomi con tanta dolcezza mi aveva risposto –no, stai serena , noi siamo lì solo per aiutare la popolazione povera e affamata di quelle terre, non andiamo per combattere, la nostra è una missione di pace, non di guerra.
L’avevo abbracciato come si abbraccia un figlio e l’avevo salutato incitandolo a stare attento, a non esporsi al pericolo …
Manu era un ragazzo sereno, tranquillo, dolce, sempre sorridente, amava la vita e adorava la sua famiglia, è partito col sorriso sulle labbra, è tornato in una bara coperta dal tricolore italiano!
A Manu e a tutti i giovani carabinieri che hanno perso la loro giovinezza, la loro vita per amore di genti che neppure conoscevano le nostre preghiere SEMPRE e IL NOSTRO PERENNE GRAZIE!
Quel giorno lui divenne un altro dei nostri meravigliosi eroi italiani

CIAO, DOLCE RAGAZZO…(dedicata a Manuele Braj, ucciso in Afganistan il 25 giugno 2012)
La morte non avverte e non aspetta,
allunga la sua falce sulla terra
non guarda in faccia, FALCIA
e non si chiede a chi taglia
l’ esile filo della vita …
FALCIA tra i filari della vita,
FALCIA e non importa chi sei,
quanti anni hai, se ti meriti questo,
se potrebbe graziarti,
tu che già tanti dolorosi tagli hai vissuto
sulla tua debole spalla, così forte
da darti il coraggio di affrontarla
questa ”schifosa vita” che sempre,
che tanto ti ha tolto e tu in silenzio,
il cuore in gola, le lacrime nascoste,
sei andato avanti, con forza,
con coraggio e non sapevi che la vigliacca
morte crudele era lì ad aspettarti …
Ricordiamoli più spesso i nostri valorosi figli carabinieri e non solo il 2 giugno e non solo quando tornano avvolti dal tricolore!

Maria Teresa Manta
3 giugno 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...